Home / Residenti e assimilati

Residenti e assimilati

I residenti e assimilati (in applicazione al disciplinare sosta a pagamento su suolo pubblico) delle zone Blu Area possono usufruire di un contrassegno a scadenza annuale che consente di parcheggiare, liberamente e senza limiti di tempo, nella sottozona dove è situata l’abitazione.

I residenti e assimilati (in applicazione al disciplinare sosta a pagamento su suolo pubblico) nelle diverse sottozone, in applicazione al disciplinare della sosta a pagamento su suolo pubblico, approvato con Deliberazione di Giunta Comunale, oltre alla sottozona di appartenenza, possono scegliere per la sosta un’ulteriore sottozona come mostrato dalla tabella sottostante

DIRITTO DI SOSTA

ZONE DI RESIDENZA A B C D E F G H L M R T
A X O O
B O X O O O
C X O O O O
D O X O O
E O O X O
F O O O O X O
G O O X
H X
L O X O
M O X
R O X O
T O O X
Legenda:
X =Zona di residenza
O =Zone opzionabili
NUMERO DI ABBONAMENTI RICHIESTI
1 2 3 4 o più
NUMERO DI COMPONENTI DEL NUCLEO FAMILIARE INTESI COME PERSONE CON ETÀ MAGGIORE O UGUALE A 14 ANNI 1 25,00 € 300,00 € 300,00 € 300,00 €
2 25,00 € 25,00 € 300,00 € 300,00 €
3 o più 25,00 € 25,00 € 50,00 € 300,00 €

Gli abbonamenti di cui nel seguito possono essere richiesti unicamente per le seguenti tipologie di mezzi:

  1. Autovetture per trasporto persone (incluse nella categoria internazionale M1 di cui agli artt. 47 e 54 del Codice della Strada);
  2. Autocarri con massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 t. (inclusi nella categoria internazionale N1 di cui agli artt. 47 e 54 del Codice della Strada);
  3. Motocarri (di cui agli artt. 47 e 53 del Codice della Strada);
  4. Quadricicli (di cui agli artt. 47 e 53 del Codice della Strada).
  5. Ciclomotori a 4 ruote (quadricicli leggeri) con velocità inferiore o uguale a 45 km/h e massa a vuoto inferiore o uguole a 350 kg (incluse nelle categorie internazionali L6 e di cui agli artt. 47 e 52 del Codice della Strada).
  6. Ciclomotori a 3 ruote con velocità inferiore a 45 km/h (incluse nelle categorie internazionali L2 e di cui agli artt. 47 e 52 del Codice della Strada)

Hanno facoltà di richiedere il rilascio di un abbonamento residenti “Blu Area” i seguenti soggetti:

  1. Persone fisiche residenti in regolari abitazioni in una delle zone o sottozone “Blu Area”;
  2. Persone fisiche che utilizzano un immobile sito in una delle zone “Blu Area” con valido contratto di locazione ad uso abitativo;
  3. Persone fisiche, residenti al di fuori del Comune di Genova, alloggiate o ospitate in regolari abitazioni in una delle zone “Blu Area, con dichiarazione del responsabile del Nucleo Familiare presso cui la persona viene ospitata resa ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445. In tale casistica il rilascio degli abbonamenti è vincolato alle tre seguenti motivazioni:
    • per ragioni di studio: persone iscritte a corsi di laurea o di specializzazione post-laurea o studenti con più di 14 anni frequentanti Istituti Scolastici con sede nel Comune di Genova (oltre alla documentazione di cui alla Tab. 3-a, il richiedente dovrà presentare dichiarazione resa ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 che attesti le motivazioni della richiesta);
    • per ragioni di lavoro: persone con sede lavorativa nel Comune di Genova, con regolare contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato oppure titolari di attività con sede operativa nel Comune di Genova (oltre alla documentazione di cui alla Tab. 3-a, il richiedente dovrà presentare dichiarazione resa ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 che attesti le motivazioni della richiesta);
    • per motivi di salute: persone fisiche sottoposte a terapie di lunga durata presso strutture sanitarie pubbliche, che implichino un ricovero o visiti assidue e periodiche presso strutture sanitarie pubbliche o soggetti accreditati istituzionalmente per l’esercizio di attività sanitarie per conto del Servizio Sanitario Nazionale. In tale caso l’abbonamento può essere rilasciato, alternativamente alla persona sottoposta a terapia, anche ad un solo accompagnatore.(oltre alla documentazione di cui alla Tab. 3-a, il richiedente dovrà presentare attestazione della struttura sanitaria presso cui si trova in cura).

    Il richiedente, ricadente nelle tre precedenti casistiche, dovrà inoltre produrre documentazione inerente lo Stato di Famiglia relativo al Nucleo Familiare presso cui risulta domiciliato.

  4. Persone fisiche residenti o meno nel Comune di Genova in quanto prestano assistenza continuativa con abitazione presso soggetti invalidi residenti in Blu Area, titolari di indennità di accompagnamento o di frequenza di cui alle vigenti norme, limitatamente ai soggetti aventi regolare contratto di lavoro oppure ai parenti fino al 2° grado di parentela;
  5. Persone fisiche iscritti allo schedario della popolazione temporanea di cui all’art. 32 del D.P.R. 30/5/1989, n. 223;
  6. Persone fisiche regolarmente iscritte all’anagrafe della popolazione italiana residente all’estero (AIRE), già pensionati nei rispettivi paesi di residenza e in possesso (proprietà o usufrutto) di un’unità immobiliare ad uso abitativo nel Comune di Genova, a condizione che la stessa non risulti locata o data in comodato d’uso.
  7. Persone fisiche residenti in aree direttamente influenzate dall’istituzione del regime “Blu Area”, la cui perimetrazione è individuata in specifiche Ordinanze Sindacali.

Ciascun soggetto richiedente, di cui sopra, dovrà essere ricondotto ad uno specifico Stato di Famiglia. Partecipano alla determinazione del numero di componenti il Nucleo Familiare, al fine della determinazione della tariffa dell’abbonamento “Blu Area” (tabella 3.b), esclusivamente le persone con età maggiore o uguale a 14 anni. Ai fini della presente disciplina con Nucleo Familiare si intende quello risultante dallo Stato di Famiglia. Ciascun individuo, eventualmente domiciliato presso un Nucleo Familiare ,concorrerà alla determinazione del numero di componenti dello stesso.

Su ogni contrassegno sono indicate:

  • la o le zone in cui è consentita la sosta;
  • la targa ed il modello del veicolo;
  • la scadenza del tagliando;
  • il numero di permesso.

Il contrassegno può essere usato solo sul veicolo autorizzato.

L’indicazione della zona è segnalata anche su cartelli nei pressi delle aree di parcheggio.

Il tagliando deve essere tenuto ben visibile sul cruscotto in caso di contrassegno cartaceo, deve essere applicato al parabrezza anteriore nel caso di vetrofanie.

I contrassegni non possono essere utilizzati nelle Isole Azzurre, parcheggi esclusivamente a pagamento segnalati dalla scritta Isole Azzurre tracciata sul selciato all’interno degli spazi di sosta.

È possibile richiedere il contrassegno per i veicoli di proprietà, in usufrutto o comodato d’uso al richiedente regolarmente trascritto sul libretto di circolazion, in acquisto da parte del richiedente con patto di riservato dominio, in utilizzo al richiedente a titolo di locazione finanziaria, in uso esclusivo al richiedente dimostrato con dichiarazione del proprietario del veicolo resa ai sensi dell’art. 47 del DPR n. 445 del 28/12/2000, limitatamente ai seguenti due casi:concessione da parte di società di cui è dipendente, collaboratore con regolare contratto e per la durata dello stesso, socio o titolare; concessione da familiare in linea diretta sino al secondo grado di parentela, nonché da coniuge o convivente (risultante da stato di famiglia – DPR 223/89).

 

Print Friendly